addominoplastica

Addominoplastica: Quando e perché?

L’ intervento di dermolipectomia addominale (nome un po’ più tecnico dell’ addominoplastica) si occupa di trovare soluzione tutti difetti della zona addominale come depositi di adipe in eccesso e la rilassamento cutaneo (pancia a grembiule). Questi, inestetismi addominali possono essere causati da una gravidanza o da un forte dimagrimento. L’ addominoplastica ridona alla parte il suo aspetto tonico e piatto, sia a livello della cute che muscolare. La cute in più viene eliminata, le pareti muscolari avvicinate e l’ombelico sistemato.

La correzione dell’ inestetismo “pancia a grembiule” comportando l’escissione di una larga porzione di pelle nella zona bassa dell’addome lascia una cicatrice lunga e generalmente sottile. Questa cicatrice richiede necessariamente una scelta da parte del paziente. Pancia rilassata a grembiule o pancia tonica con cicatrice? Ecco il punto cruciale di questo intervento. La decisione può essere lasciata solamente al paziente dopo aver fornito le informazioni utili sulle quali basare la propria scelta.

In via generale si può consigliare di sottoporsi all’intervento quando il cedimento cutaneo è talmente marcato che la cicatrice – indipendentemente dall’estetica della stessa – che il risultato sarà gradito al paziente. Se il rilassamento è lieve il paziente potrà scegliere tra altri trattamenti meno invasivi che offrono un rassodamento minore ma senza cicatrice.

 

llaveAddominoplastica: Quando e perché?